Look at me!

Dal 20 Dicembre 2016 al 29 Gennaio 2017

Look at Me! Da Nadar a Gursky: il ritratto fotografico nella Collezione d’Arte UniCredit a cura di Walter Guadagnini.

 

Dopo il debutto con “Lo Sguardo di..” curata dai dipendenti ‘art lovers’ della banca, l’omaggio a Gabriele Basilico “Ascolto il tuo cuore città” a cura di Walter Guadagnini nel dicembre dello scorso anno e la mostra di Miguel Chevalier “Onde Pixel”, UniCredit Pavilion porta in mostra dal 20 dicembre al 29 gennaio 2017, un’esposizione articolata in tutto lo spazio del Pavilion, che propone una narrazione in sei sezioni tematiche sul rapporto fra la fotografia, l’arte e la relazione con il soggetto, che sia viso, corpo, persona e società.

 

La mostra è concepita come una panoramica, attraverso le principali raccolte internazionali di UniCredit presenti in Italia, Germania, Austria. In particolare una corposa selezione proviene dal Museum der Moderne – Rupertinum di Salisburgo dove Bank Austria, con Maestri centrali nella storia della fotografia quali Nadar, Fleishmann, Steichen, Madame d’Ora, Wlassics, Horst, Cartier-Bresson, Arbus, Wegee fra gli altri, con fotografie in bianco e nero di piccolo formato. Le dimensioni, le tecniche di stampa e il colore evolvono attraverso maestri contemporanei che sperimentano la disciplina aprendo a nuove forme di espressività e ricerca: Ruff, Struth, Gursky, Klemm, Böhm, Probst, Jodice Francesco, Vitali, Marclay, Paci, Woods sono alcune delle personalità presenti.

 

Dall’Italia, una raccolta speciale, propone gli stessi artisti come soggetti dei ritratti: grazie agli sguardi di Amendola, Abate, Migliori, Catalano, Jodice Mimmo scopriamo gli artisti della scena Anni ’70 nelle loro Gallerie, vicino ai propri lavori, alle prese con le performance.

 

L’esposizione conduce poi il visitatore non solo nel percorso di evoluzione di un genere espressivo quale la fotografia, ma anche e soprattutto attraverso i mutamenti sociali avvenuti dalla metà dell’Ottocento ai giorni nostri e per estensione nel mondo dell’arte. Attraverso oltre 100 opere, la mostra affronta i temi della rappresentazione del volto come specchio non solo dell’anima, ma anche e soprattutto della società. Le principali sezioni si articolano dall’analisi sociologica dal titolo “Il volto della società”, “Ritratti di strada” e “L’individuo e la massa” verso l’attenzione all’idea del ritratto mutuata dalla tradizione come rappresentazione dell’individualità non solo fisica ma anche psicologica.“Volti noti”, una galleria di ritratti di artisti del XX secolo, che affronta il tema della rappresentazione della celebrità e delle retoriche ad essa collegate attraverso i ritratti di personaggi noti appartenenti a vari ambiti, da quello politico a quello intellettuale, dall’Ottocento ad oggi. Infine, l’ultima parte del percorso espositivo  è dedicato alle due sezioni conclusive della mostra, “La mise en scene” e “Il ritratto del corpo”, nel quale l’idea della ritrattistica di studio si confronta con la messa in scena anche del ruolo del soggetto, e con il legame inscindibile che lega il volto al corpo nella costruzione dell’identità dei soggetti ritratti.

 

 

Orari Mostra:

10.00 – 19.00 – chiuso il lunedì

 

Apertura straordinaria:

14.00 – 19.00 – 26 dicembre; 01 gennaio

10.00 – 19.00 – 06 gennaio

Costo biglietti:

Settore Intero (Over 18) = 8

Settore Ridotto (Studenti 18/25; Over 65; gruppi superiori a 10) = 6

Settore Ridotto disabili + accompagnatore = 4

Settore Under 18 e Abbonamento Musei Lombardia e Piemonte = Gratuito

I BIGLIETTI SARANNO IN VENDITA NEI PROSSIMI GIORNI

Per acquisto biglietti:

Biglietteria UniCredit Pavilion

Call Center Getphone 848002008

Punti Vendita Geticket

Bancomat e filiali UniCredit abilitate

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.